Pasqua senza stragi

San Marino, 15 Marzo 2018L’APAS aderisce anche quest’anno alla campagna di Agire Ora per una Pasqua senza crudeltà con l’affissione di manifesti su tutto il territorio sammarinese. Il rispetto per la vita è una delle grandi conquiste dell'uomo, un traguardo di civiltà, tuttavia la vita non è propria solo dell’uomo ma di tutti gli organismi che popolano il Pianeta. Non è quindi in alcun modo accettabile la strage di creature viventi che alimenta ogni giorno l'industria della carne, e ogni anno a Pasqua quella di agnelli e capretti. Strappati alle madri che li piangono e li cercano belando disperatamente, sottratti ai loro giochi di cuccioli, vengono ammassati su furgoni che li portano alla morte, senza più un filo di voce per i belati di terrore che emettono fino all'ultimo istante di vita, gemiti simili al pianto di un bambino. Alcuni cuccioli muoiono durante il trasporto, quelli che arrivano, vengono storditi e sgozzati uno dopo l’altro alla presenza di coloro che attendono terrorizzati. Ogni anno finiscono sulle tavole degli italiani circa 7 milioni di agnelli e capretti, con punte elevatissime di consumo durante le festività pasquali e natalizie. C’è chi accetta tutto questo, pur di servire a Pasqua per la gioia del palato, un piatto tradizionale, c’è chi invece propone alternative “senza crudeltà”, etiche e salutari libere da un consumismo che si alimenta di una tradizione insensata, fondata su prescrizioni religiose dubbie e strumentali.
more
Una esilarante commedia musicale, con musiche cantate dal vivo che spaziano dal Blues al Rock a intramontabili duetti romantici. Lo spettacolo reso celebre a Broadway e diventato un Cult, fa riflettere sulla condizione di avidità dell’umanità, sempre condendo il tutto con sapiente ironia.
Potrai acquistare il biglietto del costo di € 12 intero e € 6 ridotto (pensionati e bambini da 6 a 13 anni) in prevendita presso Vivanda Via A. Galassi, P.zza Grande, Borgo Maggiore nei giorni 10-11-12 Aprile (h 8.30-13; 15.30-19.30). Oppure la sera stessa direttamente in Teatro dalle ore 20.
Il ricavato della serata sarà devoluto all'Associazione Sammarinese Protezione Animali per sostenere l’acquisto di un ecografo, strumento indispensabile per la diagnosi di numerose patologie.

Ora soccorrere un animale investito è obbligatorio

San Marino, 8 Marzo 2018 -Approvato nel pomeriggio di mercoledì 7 Marzo dal Consiglio Grande e Generale il Progetto di legge di iniziativa popolare, che introduce nel Codice della Strada l’obbligo di soccorso degli animali vittime di incidenti. Con questa normativa soccorrere un animale incidentato non sarà più quindi una scelta di coscienza ma un obbligo di legge, pena pesanti sanzioni, sia per la persona responsabile dell’incidente, che per coloro coinvolti nella circostanza medesima. L’Associazione Sammarinese Protezione Animali, anche a nome dei numerosi cittadini firmatari, esprime grande soddisfazione per l’approvazione della proposta e ringrazia sentitamente tutto il Consiglio Grande e Generale che ha qualificato la Legge come norma di civiltà.
more

Cane vagante a San Marino Città: finalmente la svolta

San Marino, 5 Marzo 2018 - Nel primo pomeriggio di oggi abbiamo appreso con gioia la notizia che il cane vagante da quattro mesi a San Marino Città è stato finalmente recuperato dal legittimo proprietario. Ora quindi il cane è al sicuro! Rimane da appurare, anche alla luce di una vicenda largamente pubblicizzata, come mai questa cagnolina abbia potuto vagare per tanto tempo in territorio, senza che arrivasse al canile di San Marino o al Servizio Veterinario di Stato la notizia di smarrimento da parte del legittimo proprietario o di coloro che forse l’avevano in custodia. In questi mesi di rigido inverno la sopravvivenza della cagnolina è stata assicurata da una rete di volontari e cittadini che si sono presi a cuore questo caso, fornendole cibo e riparo, poiché come già ribadito risultava molto difficoltosa la sua cattura con i comuni metodi, comprese le gabbie-trappola. Probabilmente la presenza del proprietario ha tranquillizzato la cagnolina e ne ha permesso il recupero senza ricorrere a metodi coercitivi. Grazie quindi a tutti coloro che si sono prodigati per assicurare la sua sopravvivenza e il suo recupero, auspicando che la piccola possa aver ritrovato i suoi affetti e le sue abitudini e che il lungo tempo trascorso da randagia sia solo un brutto ricordo.