cinghiali-scuole-faetano.jpg
San Marino, 24 Novembre 2017 - L’APAS apprende la notizia pubblicata oggi sul quotidiano L’Informazione, allegata alla presente nota, riguardante la caccia al cinghiale vicino alla Scuola dell’Infanzia di Faetano. Questo grave episodio non fa che confermare e rafforzare la preoccupazione dell’APAS e di tanti cittadini in merito alla pericolosità dell’attività venatoria, ed in particolare di questo tipo di caccia violenta e per questo, molto insicura per gli esseri umani.

In un ambiente fortemente abitato come quello di San Marino, non è assolutamente giustificabile la caccia al cinghiale. Inoltre, l’APAS ha potuto appurare che mercoledì mattina quattro cinghiali, braccati e impauriti hanno oltrepassato il parcheggio della suddetta scuola, in cerca di salvezza, inseguiti dai cacciatori! Ci risulta fra l’altro che poi i quattro cinghiali sono stati abbattuti.

Non è assolutamente accettabile una realtà di questo genere, in cui, col pretesto di liberare il territorio dalla “piaga” dei cinghiali, si costringono gli alunni di una scuola a tapparsi nei locali, e i cittadini a chiudersi in casa. Infine, e non si tratta di un dettaglio ma di educazione al rispetto degli altri esseri viventi, quale esempio viene trasmesso ai giovani con queste pratiche, primitive, brutali ed incivili!?

L’APAS ribadisce che le soluzioni per contenere la popolazione dei cinghiali esulano dalla persecuzione e dai metodi cruenti, ma possono ricercarsi in uno studio attento delle dinamiche ambientali ed etologiche, questione che rimarcherà con forza nell’Osservatorio della Fauna e relativi Habitat.


Segnala questo articolo sui Social Networks
Google! Facebook! Twitter!

Una storia di cuore

Pubblicità progresso